We noticed you are coming from US. Would you like to continue shopping on Abposters.com?

A Proposito Di: Tutto su Claude Monet

13. 05. 2018

Claude Monet è celebrato e conosciuto come pioniere dell’Impressionismo, una corrente artistica votata a riprodurre scene di vita e realtà quotidiana con marcati tratti di pennello ed un sapiente gioco di luci ed ombre. Le opere di questo pittore rivoluzionario sono fra le più conosciute e costose del mondo, in particolare soggetti come le ninfee ed i campi di papaveri, realizzati con la tecnica della pittura ad olio su tela. Sfortunatamente la vita di Claude Monte, davvero interessante e straodinaria, è misconosciuta ai più. Abbiamo quindi deciso di raccontarvi 5 fatti salienti a proposito del padre dell’impressionismo.

1. La frustrazione lo fece saltare nella Senna.

Chi è stato studente sa bene che il sistema scolastico talvolta ci porta sull’orlo del baratro, pronti a gettarsi davanti ad un’auto in corsa. Un sentimento condiviso anche dal nostro amato Monet. Studente all’Académie, una rinomata scuola d’arte parigina, Claude si sentiva particolarmente frustrato e costretto dalle tecniche pittoriche che gli venivano insegnate da professori tradizionalisti, che lui giudicava noiose e ripetitive. I suoi tentativi di vedere le proprie innovative realizzazioni esposte alle mostre organizzate dall’Académie venivano regolarmente disillusi, il che, unito alle difficoltà finanziarie della sua famiglia, gettò ben presto il giovane Monet nello sconforto. Come uscirne? Nel 1868 decise di lanciarsi nella Senna, saltando da un ponte. Fortunatamente il pittore sopravvisse al suo tuffo nel fiume parigino, e tale atto sconsiderato divenne soggetto di svariate tele successivamente da lui realizzate.

 2. La storia delle Mogli

La prima moglie di Monet, Camille Doncieux, fu musa ispiratrice di numerose tele, fra cui: “Donna con parasole“. Dopo la nascita del secondo figlio però, alla donna vennero diagnosticati la tubercolosi ed un cancro all’utero, malattie che la portarono ben presto a spegnersi, alla giovane età di soli 32 anni. Il dipinto di Monet che la ritrae sul letto di morte è considerato una delle opere in assoluto più evocative e ricche di emozione. Dopo la morte della prima moglie, Monet si risposò con Alice Hoschedé, vedova e madre di sei figli, che si dice fosse gelosa della prima moglie fino alla fine dei loro giorni. Fatto Curioso: il figlio di Monet si sarebbe successivamente sposato con una delle figlie della Hoschedé.

3. La sua battaglia con la cecità

Nel 1912 a Monet venne diagnosticata la cataratta, una progressiva perdita di trasparenza del cristallino che riduce gradualmente la vista. I suoi problemi visivi lo portarono ad utilizzare una limitata gamma di colori, dalle tendenze rossastre. Nonostante Monet fosse ufficialmente riconosciuto come cieco nel 1922, le sue straordinarie capacità gli permisero di continuare con la pittura. Egli infatti non smise di realizzare tele eccezionali e dettagliate, seppur tendenzialmente “sfuocate”, semplicemente grazie alla sua incredibile memoria visiva. Alcuni critici d’arte arrivano a suggerire che la sua particolare tecnica impressionista derivi proprio dai suoi problemi di vista, piuttosto che da un naturale talento artistico.

4. È ritratto in uno dei quadri di Renoir

Durante l’estate passata ad Argenteuil, un sobborgo di Parigi, nel 1873, gli fece visita il suo amico e collega Pierre-Auguste Renoir. I due trascorsero molte ore insieme, dipingendo all’aperto e criticando l’antiquato rigore dell’Académie. Renoir decise così di ritrarre l’amico alle prese con una delle sue attività preferite, ovvero mentre questi dipingeva i fiori del proprio giardino. Il quadro venne successivamente intitolato, con semplice candore, “Monet mentre Dipinge nel Suo Giardino di Argenteuil”.

5. Ninfee

L’ossessione di Monet per le Nymphaeaceae, più comunemente conosciute come Ninfee, lo portò a realizzare oltre 250 tele riguardanti questi fiori delicati, prevalentemente durante gli ultimi 30 anni della sua vita. Quando non dipingeva, Monet amava prendersi cura del suo giardino, da sempre grande fonte d’ispirazione per il suo lavoro. La serie suelle Ninfee è stata definita: “La Cappella Sisitina dell’Impressionismo” ed è stata esposta nei più importanti musei di tutto il mondo.

Monet raggiunse il giusto successo soltanto alla fine della sua vita, e divenne famoso soltanto dopo la morte. Nonostante tutto però, la sua influenza sulla scena artistica mondiale e sui successivi, differenti movimenti artistici, hanno contribuito a rendere eterno il suo nome, tanto quanto le sue opere.

CLAUDE MONET

 

 

Lucia

Make art, spread love and have fun! That's how I live my life.

www.instagram.com/ejdznerka/



.
Decorate your life!

Noi di Europosters siamo sul mercato dal 1999, e con il tempo siamo diventati uno dei più grandi negozi online di poster, carta da parati, fotografie e riproduzioni&stampe, oltre a tanti altri articoli. Stiamo crescendo di anno in anno, e cerchiamo di aggiornare continuamente la nostra offerta secondo i vostri gusti e preferenze. Possiamo stampare i vostri poster ed incorniciare la vostre foto, od esservi d’ispirazione con il nostro blog; ci troverete tantissime novità riguardanti i film, le serie TV, oltre ad idee e suggerimenti sul design d’interni.

Date un’occhiata al nostro sito e trovate quello che è sempre mancato in casa vostra.


© 1999 – 2018 Europosters Tutti i diritti riservati.

e-mail: info@europosters.it

Per offrirti il miglior servizio possibile Europosters utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Ulteriori informazioni Autorizzo ×
Top
Incorniciatura Incorniciatura Fantastica offerta di incorniciatura dei prodotti
100% di soddisfazione 100% di soddisfazione Rimborsi tutto l’anno
Spedizioni entro 24 ore! Spedizioni entro 24 ore! Spediti entro 24 ore dall'ordine!
3 + 1 gratis 3 + 1 gratis Riceverai ogni quarto poster gratis
Programma fedeltà Programma fedeltà Risparmiate il 10% su ogni ordine
MysticCase MysticCase Un Regalo Fuori dal Comune